La religione non è terrorismo

"La religione non è terrorismo". E' questo il pensiero che, oggi, è stato più volte espresso dagli ospiti del CARA di Mineo nel corso di un momento di preghiera interreligiosa in memoria delle vittime dell'attacco terroristico del 13 novembre scorso a Parigi.

La commemorazione, chiesta dagli ospiti, è stata guidata dal direttore Sebastiano Maccarrone e ha registrato gli interventi dell'Imam Ramadan Sidibe e dei Pastori Uchenna Patrick e Aroguma Bernard; presente anche una delegazione della CRI che ha rimarcato, con l'intervento della sig.ra Modigliani, i principi fondanti di questa organizzazione umanitaria: fratellanza e lotta alla discriminazione.

"Nel Centro si realizza tutti i giorni l'armonico vivere tra cristiani e musulmani" ha fermamente sottolineato Maccarrone, che ha quindi espresso un augurio:"Siete voi che, uscendo dal CARA, dovete diventare ambasciatori di fratellanza tra  religioni e nazioni diverse".

"Le religioni sono contrarie ad ogni forma di terrorismo" ha dichiarato a chiare lettere l'Imam a nome dei fratelli musulmani; "Cristiani e Musulmani siamo qui per vivere in Pace" ha aggiunto il Pastore Uchenna.

L'incontro si è concluso con la recita del Padre Nostro e un minuto di raccoglimento.