La Festa del Sacrificio

Il 12 settembre è stata la ricorrenza della Festa del Sacrificio (Id al-adha), detta anche Festa del Montone, che ricorda il mancato sacrificio di Ismaele (Isacco nella tradizione cristiana) da parte del padre Abramo, che immolò in sua vece un montone. Il rituale prevede che ogni famiglia sgozzi un animale (caprino o bovino), facendolo morire lentamente per dissanguamento (al centro questa pratica non viene ovviamente seguita, garantendo a tutti la possibilità di mangiare la carne secondo i dettami della religione ma evitando la mattanza indiscriminata di animali). La carne viene divisa preferibilmente in tre parti uguali, una delle quali va consumata subito tra i familiari, mentre la seconda va conservata e consumata in seguito e la terza viene destinata ai poveri della comunità, che non hanno i mezzi economici per acquistarlo.