Odyssée des migrants

Dal 28 febbraio al 4 marzo la Sicilia è stata lo scenario dell’incontro tra l’Associazione Carta di Roma e la Fédération des Œuvres Laïque de la Nièvre, Ligue de l’Enseignement, arrivata sull’isola per scoprire e raccontare l’accoglienza di migranti e rifugiati in Italia. Le mattine sono state dedicate agli incontri con i richiedenti asilo di Mineo, cui ha partecipato anche Genevieve Garrigos, presidente uscente di Amnesty International France

 

Odyssée des migrants, un progetto francese nato sulle sponde della Loira, a Nièvre, per viaggiare poi verso Calais, in Francia, e a Eleonas, in Grecia. L’obiettivo è ripercorrere le strade dei migranti allo scopo di comprendere le ragioni stesse del viaggio. «In fondo se fossi stato nelle loro condizioni probabilmente avrei fatto la stessa scelta», a dirlo è Alexis, uno dei cinque giovani tra i 19 e i 22 anni coinvolti nella tappa siciliana del progetto, gli altri sono Melody, Malakeh, Fadi e Maher, gli ultimi tre arrivati dalla Siria appena un anno fa. Sono i piccoli del progetto, ad accompagnarli ci sono Nadia Rahabi, Nora Hamadi e Genevieve Garrigos, rispettivamente la coordinatrice del progetto Odysses, la giornalista del Public Senat e la presidente uscente di Amnesty International Francia.

(da un articolo di Piera F. Mastantuono sulla visita dell'Associazione "Carta di Roma" al C.A.R.A. di Mineo)

lo potete leggere sul sito dell'associazione