Il capo religioso di Touba incontra a Catania la comunità senegalese

Come ogni anno ieri la comunità senegalese della provincia di Catania si è riunita intorno a Serigne Mame Mor Mbacké, capo religioso e figlio erede del defunto Serigne Cheikh Mourtadahe Mbacké, che tramandano gli insegnamenti del fondatore della città santa di Touba. Anche i richiedenti asilo del Cara Mineo, con una rappresentanza di circa 100 ospiti, hanno potuto partecipare al Palaghiaccio di Catania alle consuete celebrazioni. Alla manifestazione hanno partecipato ospiti senegalesi, ma anche ivoriani, maliani e guineani.